Report Magione - Peruzzi Moto

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Report Magione

Archivio Report > 2010

MAGIONE 9 MAGGIO 2010 - il report!

In questa primavera ancora da venire le due giornate passate lo scorso weekend al seguito del Team Peruzzi Moto sono state forse le più belle della stagione, cielo azzurro e temperatura gradevole hanno fatto da cornice ad un evento pieno di soddisfazioni, divertimento, amicizia e passione per le moto, tanto che questa volta ve lo voglio raccontare in prima persona.

F
ino alle 10 di sabato ancora non sapevamo se saremmo partiti oppure no, ad albergo già prenotato e cena pure, un acquazzone al mattino ci aveva scoraggiato, ma la voglia era tanta che dopo esserci sentiti per telefono abbiamo deciso comunque di partire, il sottoscritto (Webmaster di peruzzimoto.com) e Massimo Igini, un collega e amico che ha ri-scoperto la moto in età "avanzata" e quindi come sempre succede in questi casi vuol riprendersi il tempo perso.

P
artiamo quindi alle 15 da Livorno, io con la R80G/S e Massimo con la Kawasaky KLR 600, curve e controcurve sulla Volterrana, poi Colle Val d'Elsa, la supestrada Firenze-Siena, la Siena Bettolle e poi giù per Perugia costeggiando il lago Trasimeno, in meno di 3 ore, soste scomprese siamo arrivati a Magione dove dopo aver preso possesso della camera in albergo abbiamo subito incontrato Alberto presente sul posto fin da venerdì sera.

D
opo una girata sul lago per un aperitivo siamo andati a cena, Alberto è arrivato con il furgone "autobus" dal quale a sorpesa invece delle moto è sceso un nutrito numero di amici, alle 20:30 ordinata la cena, vino, risate e racconti sono scorsi a fiume, ma stessa cosa non si può dire per le portate che, forse non ci crederete, si sono visualizzate con i primi piatti (dopo l'antipasto) verso le 22:30, il mio è addirittura arrivato alle 23! Rinunciando quindi ai secondi abbiamo abbandonato il ristorante di cui per il solo rispetto delle cameriere non pubblico il nome.....

L
a mattina dopo essere sopravvissuto al rumore di una "mietitrebbia" nella stanza (leggi Massimo che russava) sono uscito dalla camera trovando ad aspettarci una bellissima giornata di sole, quindi colazione e subito in moto, alle 9:15 eravamo già dentro il paddock alla ricerca dei Peruzzi.

L
a gara di Alberto iniziava dopo le 14, quindi c'era tutto il tempo per godersi l'ambiente, e credetemi: poche volte mi sono trovato così a mio agio in un ambiente fatto di passione, di moto e di persone che dalla prima all'ultima avevano qualcosa da raccontare e condividere.

D
alla terrazza ci siamo visti un sacco di gare: regolarità, velocità, sidecar, trofei monomarca, di tutto di più! Abbiamo vissuto insieme ad Alberto ed i suoi amici la preparazione della moto e della gara minuto per minuto, in tarda mattinata poi ci hanno raggiunto anche Franco Gavazzi ed altri amici con i quali ci siamo goduti la gara di Alberto senza mai staccare gli occhi dalla verdona nr. 555.

A
lberto era in prima griglia nel mezzo di tre postazioni, la partenza non è stata il massimo, ma subito alle prime curve del primo giro si è incollato alla prima moto e, nonostante la sua fosse inferiore come ciclistica, non ha mai ceduto ad altri tale posizione concludendo secondo assoluto e secondo di classe, se si considera che è la prima gara dell'anno fatta e terminata dall'inizio alla fine senza problemi c'è da davvero da essere felici per lo splendido risultato.

S
alutato Alberto, il Team e tutti gli altri amici piloti, che guarda caso sono andati in altra gara tutti sul podio, io e Massimo siamo partiti per tornare a casa, sarà stata l'emozione per la gara di Alberto ho la voglia repressa di moto che avevamo, ma le curve da Colle Val d'Elsa a Volterra non ci sono mai sembrate così belle e guidabili, tanto che abbiamo tirato il collo alle nostre "nonnette" regalandoci una mezzora di pura libidine!

S
icuramente questa sarà un'esperienza da ripetere, chi non è venuto si "morda le mani" e si guardi le slide sotto dalla prima all'ultima che ne vale davvero la pena, quella a sinistra è con le mie foto, l'altra con quelle di Massimo, invece il collage con le foto in homepage è fatto con le immagini scattate da Franco, alle prossime quindi!.......

 
Copyright 2015-16. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu