NordKapp - Peruzzi Moto

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

NordKapp

Travel experience

NORDKAPP  AGOSTO 2011



Eccoci qua, finalmente pronti per partire per il nostro “viaggio” uno delle mete a cui ci stiamo pensando da diversi anni, due mesi circa per la preparazione dell’itinerario. Ci saranno da percorrere 8.500 km praticamene tutte su strade statali (dopo OSLO le autostrade sono un ricordo). Abbiamo fatto la scelta di prendere il treno da Bolzano ad Amburgo ed il traghetto da Amburgo a OSLO, per arrivare il prima possibile a Caponord, visto che andiamo in Agosto ed il tempo non sarà dei migliori.


4 Ago. CASA – BOLZANO – KIEL (km 397)
Che afa…. 31° - partiti alle ore 9.30 da casa, dopo varie fermate arrivati a Bolzano alle 14.30 il treno parte alle 19.15.. Abbiamo provato l’ebbrezza di fare un viaggio in treno però che noia aspettare così tanto…
Scompartimento treno con 3 letti che verranno loro a sistemare perché a noi non riesce… non abbiamo capito come funziona, si rischia un dito della mano,
lavandino minuscolo e specchio nascosti dietro un mobiletto, il bagno vero e proprio (!!) è fuori nel corridoio, a malapena si riesce ad entrare.. poi ci sono 2 docce quasi senza acqua di cui 1 l’ha fatta fuori la Lorenza perché gli è rimasta la nappa in mano!! Bar chiuso, ristorante chiuso quindi digiuno…. Comunque è da stamani che non si fuma…
buonanotte.

5 Ago – KIEL – OSLO (km. 99)

Arrivati a Kiel a prendere il traghettone per Oslo – bellissimo – Color Fantasy della Colorline –
Mangiato wurstel a più non posso senza pane!! Alla modica cifra di 28 Euro…
Abbiamo fotografato gli strandkorb..è bello c’è il sole.
La nave è bellissima,  però dopo un po’… sembra di essere ai Gigli
Pizza per cena..  a parte € 91,50 per 4 pizze (di cui la mia con il pesto)… ridicoli.

6 Ago – OSLO – UPPSALA (km 507)

Buon Anniversario di matrimonio. Colazione a bordo della nave, meno possibile, a € 19… insomma!!
Aspettiamo di attraccare a Oslo che bel sole!! Speriamo si mantenga…. Mah….
Iniziamo a vedere le casette bianche e colorate, ora, dopo 2 giorni di riposo inizia il vero viaggio in moto.
Strade statali, massimo 100/km orari minimo 70 o 60.
Abbiamo visto subito il bue muschiato…
Inizia a piovere e a forza di fare fermate siamo arrivati a Uppsala alle ore 19, quindi ora di buio (alle 18 sono tutti a letto, negozi chiusi),  non c’è nessuno fuori… bellina stile Billund, cena al pub dell’hotel, sono tutti chiusi e tanto per cambiare…. Hamburger!!!

7 Ago – UPPSALA – ANASET (km 642)

Colazione abbondante e partenza circa alle 8,30 con la pioggia. Solite varie fermate tra cui merenda con pizza buonissima a 150sek (16€), cittadine disseminate di ciminiere akzonobel che produce fertilizzanti… che puzza!!!  Arrivo circa alle ore 19 ad Anaset campeggio Luftacamping a 12°…, continua a piovere, che freddo!!! Il posto è bellino un po’ desolato direi…. Non c’è quasi nessuno nel campeggio!! Noi abbiamo la stuga n. 25, ci siamo rifatti i letti con le lenzuola che affitti alla reception (!!) insieme agli asciugamani.. non è proprio la ns. massima aspirazione vivere così.. però non abbiamo visto neanche un’alce!! A cena alla reception del campeggio, una cena come si deve!! Salmone e carne chiaramente senza pane!
C’è il wasa a chi piace… ai finlandesi a quanto pare..si. abbiamo pagato 580 sek (65€). Stanotte è piovuto tanto, è caduta la moto di Maurizio..


8 Ago ANASET – ROVANIEMI (FIN) km 461

Oggi si va a Rovaniemi, pioggia tutto il giorno a diritto, arrivati al circolo polare, fatte le foto e preso l’attestato, spedite le cartoline da Babbo Natale, non siamo riusciti ad andare al parco giochi Santapark, chiudeva alle 18, cena all’alberto Santasport, a metà tra un ostello e un palazzetto dello sport con tanto di piscine, campi da tennis… almeno camera normale, pulita e senza rifarsi il letto!!
Abbiamo cenato dentro al bar che chiaramente con noi ha fatto gli straordinari alle 21.15 ci ha letteralmente buttati fuori!!  Abbiamo mangiato panini con dei ragazzi di Bassano con il Transalp. Qui siamo di 1 ora avanti, siamo andati a letto verso le 23 era ancora giorno pieno!! Alle 3 ho visto che non è mai buio.

9 Ago ROVANIEMI –ALTA km 528

Alzati alle 6.30 partiti x Alta, tanto x cambiare altri 500 km. sotto la pioggia come ieri con 6/8° . Per la prima volta abbiamo visto le renne che sono anche pericolose, ti entrano nel mezzo alla strada all’improvviso, o meglio appena sentono il rumore si avviano tutte insieme! Quelle bianche sono bellissime.. in questo tratto di strada (!!) non c’è NIENTE!!! Nel vero senso della parola!!! Fatto le foto al navigatore, c’è solo la strada che stiamo percorrendo e il vuoto intorno, per taaaanti km!! 300 km con soltanto 1 distributore.
Fermati diverse volte un po’ per riscaldarsi con il loro schifoso caffè, secondo me lo mescolano con il thè, arrivati circa alle ore 17 all’hotel Rica di Alta, bello!!! Un po’ di civiltà almeno! Che lusso!!! Pulizia e caldo!! Cena in albergo. Fuori fa un freddo 12°… tanto per cambiare pizza!! Con skinka (prosciutto cotto) e birra e il conto sempre troppo alto! Tutte le discussioni sulla pizza se assomiglia a quella italiana… bè non direi, la fanno anche con la carne macinata o a pezzettini tenuta in salamoia… mah!!  Gianni ha fatto le foto anche stanotte a diversi orari, soprattutto qui è sempre giorno!

10 Ago ALTA – NORDKAPP – ALTA  km. 480

piove, il sole va e viene..
240 km per arrivare a Caponord… ci stiamo avvicinando alla meta, che emozione!
La strada non è il massimo, soprattutto una galleria brutta come asfalto, piena di buche e buia, 3 ore per arrivare a Nordkapp, ci sono 6° è venuto fuori un po’ di sole, è bellissimo ed emozionante!! Tante renne che qui vanno a nozze con tutti quei licheni che ci sono e tantissimi fiori viola, bellissimi! E chiaramente attraversano la strada, frenate…alè…
Finalmente arriviamo alla “palla” prima siamo andati a prendersi un caffè, c’è troppa gente a farsi le foto… poi, via… siamo partiti a corsa perché non c’è più nessuno alla palla (infatti aveva iniziato a piovere) e ne abbiamo approfittato, via i giubbotti, via le felpe… etvoilà in maglietta personalizzata a mezze maniche x le foto!! Che coraggiosi con 6°…Gianni è andato con le coordinate ad attaccare l’adesivo Peruzzi dove ci avevano detto che c’era la foto di Giorgio Piazzini, purtroppo la palizzata era stata riverniciata da poco e avevano staccato tutti gli adesivi che c’erano..
Fa freddo e c’è la nebbia, nel negozio di souvenirs mi sono comprata il classico cappello di lana fuori e pile dentro proprio da freddo!!! E vari adesivi, Gianni ne avrebbe comprati un camion !!!( e vorrei ben vedere….)
Che bella esperienza, qui è diverso da tutti i posti in cui siamo stati, è emozionante, ha un qualcosa di magico e poi pensi a dove sei arrivato in moto!!!!  Beh, bravi ragazzi!!! Complimenti!!
Abbiamo visto il filmato dentro dove proiettano in 3d, bellissimo fanno vedere le 4 stagioni al polo nord, spettacolo, io chiaramente mi sono emozionata, anzi no ho pianto proprio!!!
Avremmo voluto rimanere così a contemplare il nulla, cioè non il nulla ma la distesa di acqua che vedi e che ti trasmette una pace più assoluta e non ti fa pensare a nulla!! Questa parte di mare (che è il mare di Barents) con questa nebbiolina è così bello!!

11 Ago ALTA – TROMSO km  370

piove..  stamani siamo partiti da Alta che pioveva, poi si affacciava un po’ di sole. Bello perché abbiamo girato intorno ai fiordi, che spettacolo, cambiano di colore spessissimo. Sull’acqua si riflettono le nuvole e quando l’acqua è ferma, sembrano cartoline, non sai da che parte guardarle, il sopra è uguale al sotto!! Fatte tante foto, lungo la strada ci siamo fermati a fare rifornimento di benzina e caffè.
Abbiamo preso 2 traghetti per arrivare a Tromso, belli, precisissimi e molto funzionali!! Bella cittadina sul fiordo con un lungo ponte che la collega alla terraferma… si fa per dire.. qui sono tutti isolotti, hanno una galleria enorme sottoterra, con le rotonde, stop e diverse strade che si incrociano… spettacolo! Siamo stati al museo polare dove si vedono le varie cacce alle foche, orsi, balene ecc.  Stamani per la strada verso Tromso abbiamo incrociato quel ragazzo con l’ADV rosso di Macerata che avevamo incontrato sul traghetto per Oslo, ci ha riconosciuto, ha girato la moto ed è venuto a salutarci… che carino! Bella prova!!!
Dopo arrivati all’albergo in fondo al paese di Tromso, andiamo a mangiare qualcosa qui vicino perché la temperatura non sale sopra a 7-8°. Tanto per cambiare hamburger.. che freddo!! Ci siamo fermati a fare spesa, biscotti alla Coop. A letto ore 11 circa però non è tanto giorno, siamo scesi un po’ al Sud.

12 Ago TROMSO – SVOLVAER km 430

piove e freddo… Stamani andiamo a Svolvaer sulle Lofoten. Peccato, piove e fa freddo.. il viaggio si fa lungo e fare le foto con la pioggia non è il massimo. Arrivati all’albergo, abbiamo dormito per riprendersi un po’ dal freddo. Stasera a cena balena e baccalà al BACALAO… spettacolo!! Abbiamo speso 580 Nok (circa 70€) però ne è valsa la pena, eccome! Domani sera ci torniamo. Abbiamo preso il caffè in camera da Lory e Mau, ma che schifo di caffè…

13 Ago in giro per le lofoten km 270

sole, bello…. Stamani siamo partiti per fare un po’ il giro delle Lofoten. Come al solito ci siamo vestiti da acqua perché stamani è piovuto e il cielo non prometteva niente di buono. Invece ne è venuta fuori una giornata bellissima, delle foto spettacolari. Comunque ho deciso che le Lofoten sono tra i posti più belli in assoluto, un mare con  dei colori fantastici, montagne di un verde abbagliante, tutte le case colorate; è un mix favoloso, riposante e rilassante, fuori dal mondo, appunto. Abbiamo fatto una sosta a Reine, famoso villaggio di pescatori. “A” (la città con il nome più corto del mondo), paesino con 3 case, però di un carino, una favola!! C’è il museo dello stoccafisso. Alcuni erano stati a pesca e si sono messi a pulire il pesce davanti a noi e ad altri turisti. Ci siamo fermati in una antica panetteria e la ragazza parlava un po’ in italiano e abbiamo pagato in euro. Pasta di pane tipo pan di ramerino con uva e una pasta con la cannella, buonissima.
Tornati verso Svolvaer rifatte altre centinaia di foto, ma d’altra parte è inevitabile, ci sono dei colori! Fermati alla coop a comprare 2 chicchi, per stasera dopo cena in camera di Lory e Mau. A cena siamo tornati dal bacalao, zuppa di pesce e baccalà e altri 70€.

14 Ago SVOLVAER – MO I RANA km.406 (salvo traghetti)

sole, bello… traghetto a Svolvaer per Skutvik. 2 ore di relax, bel sole e calduccio. Fatto foto, siamo già a 1339… sono tutti intenti a studiare il navigatore, il traghetto ha fatto una fermata all’isola di Skrova e poi è ripartito per Skutvik. Arriviamo circa alle 13.30. comunque alle 11 in punto siamo partiti, sono più quadrati dei tedeschi questi scandinavi!! Abbiamo preso caffè beverone per aspettare. Comunque la carta non la prendeva per mancanza di linea e abbiamo pagato in euro. 5€ per 2 sciacquoni. Foto, foto e foto in barca e per noi e anche alle lofoten. Troppo belle!!
Su questi traghetti postali sembra di essere a Love Boat, età minima 85 anni, ci sono più vene varicose che metri quadri di pavimento!!!!. Scendiamo a Skutvik poi proseguiamo in moto fino al circolo polare artico Norvegese (POLARSINKELSENTERET) e prendiamo un altro attestato! Tempo bellissimo, paesaggi stupendi, temperatura giusta per viaggiare in moto. Nelle vicinanze del circolo polare è arrivata la nuvolosa e freddo (5°), sembra strano ma sembra di essere di nuovo a caponord, senza alberi e freddo uguale! Bellissimo. A mo I Rana siamo arrivati alle 19 circa al Meyergarden Hotel, solo che di Domenica sono tutti chiusi. In giro a piedi per Mo I Rana non c’è nessuno. Andati a dormire verso le 11 ed è ancora un po’ più buio.



15 Ago MO I RANA – GHIACCIAIO SVARTISEN – MO I RANA km 65

sole… Stamani siamo partiti di gran carriera per andare al ghiacciaio Svartisen. Siamo entrati nel parco dello Svartisen, abbiamo parcheggiato le moto e ci siamo incamminati a piedi lungo il lago che porta al ghiacciaio, anche se ho letto che ci sono 16 Km a piedi. Abbiamo fatto circa 1 km a piedi sul sentiero di fianco al lago e poi siamo tornati indietro perchè abbiamo visto che passava un traghetto che ti porta sotto la lingua del ghiacciaio, anche se poi ci sono altri 3 km da fare a piedi. Abbiamo dovuto rinunciare perché all’interno del parco non esiste corrente elettrica e non prendevano le carte di credito e noi non avevamo i SEK. Così siamo andati a vedere le grotte di Grolingrotta. Belle, eravamo in 6 a fare l’escursione compresa la nonna e la bambina di 1 anno; un casino nei passaggi + difficili. Dentro ci sono delle formazioni di stalattiti e le rocce sono liscissime perché le acque sono quelle dello Svartisen durante il periodo della glaciazione nella preistoria. Belle, tutti i colori che si vedono e poi ci sono dei massi che sono rimasti a contrasto con altri, ce n’è uno che è qui e proviene da 5 km di distanza. Dentro la grotta ci sono 4°C e siamo a circa 100 mt sotto il ghiacciaio, Siamo tornati a Mo I Rana in albergo. Mega dormita fino alle 6. Stasera pizza nel solito posto di ieri sera. Ci attirava, il piatto di ieri sera non era male.. 60€ però!
Si sta rannuvolando. Infatti stasera pizza per 2 e 45€. Abbiamo preso 1 pizza grande e 1 piccola. Domattina si parte per Verdal, altri 400 Km. Peccato però non essere stati al ghiacciaio.

16 Ago MO I RANA – VERDAL km 388

piove… stamani partiti che era nuvoloso a Mo I rana e durante il tragitto è iniziato a piovere e non è mai smesso. Con il navigatore siamo andati all’albergo che si chiamava uguale a quello prenotato ma non era quello, c’era il park in più (e un cimitero). L’albergo nostro è dentro un centro commerciale (mai vista una cosa del genere), poco fuori Verdal, bellino. E’ al 2^ piano e ci sono le terrazze che guardano la galleria del centro. Stasera a cena siamo al coperto, facciamo tutto qui. Speriamo in domani una giornata un po’ meglio… siamo dentro al centro commerciale, le carte non funzionano, i contanti non li avevamo,  allora siamo andati al bancomat e siamo tornati a prendere i panini. Alle 19 chiudevano tutti, quindi panino a corsa, poi siamo andati a prendersi dei dolcetti. Veramente il fegato si ribellerà…. È entrata anche l’umidità dentro la macchina fotografica che ha smesso di funzionare. Meno male l’abbiamo messa vicino al termosifone che c’èra in bagno, ha ripreso! Meno male!

17 ago VERDAL – MOLDE km 370

piove, sera sole…. Tanto per cambiare piove ma le previsioni non mettono niente di buono..
per 200 km circa tanta acqua, abbiamo preso il traghetto ad halsa, durata 20 minuti. Continuata la strada per la famosa strada dei ponti, la strada atlantica, bellissima. Meno male che è venuto fuori un bel sole! Ci siamo ripresi alla grande a parte Mau che gli girano a fuoco perché non gli funzionano le carte . Lo aiutiamo noi ma lui vorrebbe mettere in moto e partire in tromba a casa! Se non ci aiutiamo tra noi…Arrivati a Molde, bellima, proprio sul fiordo e bello anche l’albergo, il Comfort Hotel. Siamo andati a cena in un locale sul fiordo, chiaramente soliti piatti, patatine fritte, salsine varie e carne mista stile tedesco, tutto sommato buona, c’è sempre il fegato che reclama (e anche il portafogli:). Dopo abbiamo preso un soft ice in un locale dove noleggiano film. Un trombone di gelato alla vaniglia con tutti pippini neri alla cioccolata che cascavano da tutte le parti. Arrivano dei traghetti bellissimi qui a Molde, sia postali che traghetti da crociera. Per finire in bellezza la serata un tazzone di caffè ciofeca offerto dall’albergo con tanto di pastine.

18 ago MOLDE – STRYN km 300

piove…. Serie di traghetti, poi facciamo le due strade famose tutte tornanti, quella delle aquile e quella dei troll. Peccato come al solito piove, siamo arrivati sulla strada del trollstigen, bellissima, una nuvolosa tipo nebbia fittissima che non abbiamo visto niente (e meno male, visto che la strada non ha paracarri..). Invece il giro dall’altra partte che ti porta alla strada delle aquile e poi sotto al geiranger fjord uno spettacolo, c’era un po’ di sole,  meno male, ho fatto tante foto e riprese e sono rimasta senza memoria. Da lì si prosegue per il ghiacciaio jostedal, dato che non abbiamo visto l’altro.Ci fermiamo al centro che però è solo un museo (il 1° che si incontra prima di Stryn dove abbiamo l’albergo) che spiega la glaciazione, i vari tipi di rocce ecc. Abbiamo proseguito fino all’ingresso dello jostedal. C’erano 45 minuti di cammino, ma sarà stata 1 ora, comunque noi abbiamo preso i trattorini john deere che ci ha portati sotto alla lingua del ghiacciaio. 720 nok, circa 25€ a testa, però bellissimo, uno spettacolo della natura, un celeste/blu spettacolare. Abbiamo fatto delle foto bellissime. Siamo tornati passando da Loen bellissima, very vip, direttamente sul fiordo. Noi siamo a stryn, bellino anche lì. C’era il trattorino della ferguson rosa di Moods of norway. Ho fatto le foto perché il negozio apre dalle 12 alle 17. Siamo al Visnes Hotel, bellissimo, tutto in legno, un po’ inquietante stile famiglia addams, camera in stile anni 50 con le porte che non chiudono; io avevo anche paura, però ganzo.

19 ago STRYN – MYRKDALEN km 310

piove……
Stamani nuvoloso, colazione con Morticia, bellina però tutta vestita di nero,  un salone bellissimo antico tutto in stile con la carta da parati, mobili antichi e tante foto vecchie.
Trovati al distributore con M e L e partiti per il Flam. Per la strada piove, poi meno male è smesso, però niente sole. Abbiamo fatto la galleria + lunga del mondo, vicina ad Aurland, km. 24,5 però bella fatta molto bene, ogni 6/7 km c’è un grosso slargo con le luci miste che richiamano le aurore boreali, comunque qui tutte le gallerie sono minimo 3 km l’una..
Siamo arrivati alla ferrovia del Flam, quella a cremagliera che si arrampica sulla montagna. Il tragitto dura circa 1 ora però costava 250nok a persona (40€), quindi abbiamo rinunciato e siamo andati a fare merenda e abbiamo comprato dei souvenirs.
Siamo arrivati nel residence a Myrkdalen il Fjellandsby, piccoli appartamenti che affittano soprattutto quando ci sono gli impianti aperti x sciare. Siamo proprio accanto alla cabinovia, gli appartamenti sono tutti nuovi, completi di tutto, bellini, il nostro ha anche il terrazzo, comunque siamo stati al calduccio dentro, ci sono tutte nuvole basse ed è anche freddo.
Abbiamo mangiato 2 maxi pizze qui alla reception che alle 8 chiudeva, abbiamo comprato i muffins per domattina a colazione.
Domani andiamo a Bergen, dopo cena chiacchierata in salotto con il caffè e abbiamo parlato delle nostre moto, siamo tutti entusiasti, soprattutto noi del GS che è uno spettacolo! Stiamo anche meglio io e Gianni su questa sella, finalmente non ho il mal di vita o mal di schiena.. e chi l’avrebbe mai detto? Mi dispiace per l’LT… però… un po’ di mal di fondo schiena se vogliamo essere precisi! Però siamo bravi, anche oggi 170 km senza mai fermarsi!

20 Ago MYRKDALEN – BERGEN – SANDNES km  350

piove poi bello!!
Stamani alzati e come al solito piove! Fatto colazione in “casa”, scaldati i muffins nel microonde poi biscotti di diversi tipi anche le marie! Preso 2 traghetti, fermati a Bergen con un sole bellissimo, la città è bellissima, viva, tipo un po’ Amsterdam, abbiamo mangiato al mercato del pesce, caratteristico, ci sono tanti panini con i gamberetti, salmone oppure baccalà e balena! Noi abbiamo preso un piatto misto con salmone, gamberetti e insalata di patate alla norvegese, buonissimo!! 20€
Ripartiti, preso altri 2 traghetti, tante gallerie, di cui 1 sotto il livello del mare di 256 mt.
Passati da Stavanger, grossa città, arrivati all’albergo Smartforus che è fuori a Sandnes, però la camera è veramente un loculo! come al solito vicino all’albergo che è in una zona industriale non c’è niente e nemmeno anima viva!
Abbiamo trovato la solita pizzeria Dolly Dimples aperta fino alle 10.. che spasso!!
A dormire alle 11 nel loculo.. che caldo!

21 Ago SANDNES – PREIKESTOLEN – SANDNES km 100

piove
stamani partiti proprio sotto l’acqua, preso il traghetto x Lauvik e sbarcati x andare al Preikestolen.. evviva, fatto in tutto circa 30 km da Sandnes, arrivati c’erano anche altre 3 o 4 moto.
Iniziato il percorso, il sentiero.. non so come chiamarlo non è neanche una mulattiera.. dal parcheggio a piedi c’è scritto che ci sono 2ore e mezza di cammino… speriamo bene.
Un viottolo nel bosco tra rocce, sassi e radici degli alberi, salite e discese pericolose, infatti davanti a noi è caduta una signora giù disotto al dirupo, meno male non si è fatta niente.. poi tutto sotto la pioggia a camminare con l’ombrello e il vento che me lo portava via… quando finalmente siamo arrivati su è veramente troppo bello!!!
Ci siamo fatti le foto sdraiati sulla roccia e sono riuscita a convincere Gianni a farsi la foto anche lui.. non era facile portarlo lì.. che paura!! Però che emozione, ti senti veramente sul tetto del mondo!
Dalle 11.50 ora in cui abbiamo pagato il parcheggio (perché qui pagano anche le moto) siamo scesi verso le 16, molli mezzi, zuppi!!! Siamo andati a riscaldarci con un caffè, siamo ripartiti, chiaramente anche i caschi erano zuppi, il mio telefono andato!! era dentro lo zaino che era da strizzare..  arrivati in albergo, riscaldamento a palla!!! Cenato alla stessa pizzeria, andati a piedi,
pizza con carne macinata marinata.. una specialità…insomma!
In albergo preso caffè, scroccato come ieri sera, perché a questi stronzi non si può pagargli il caffè 16nok (3€), in questo albergo la domenica e il lunedì, guarda caso è toccato a noi, non vengono fatte né le pulizie, né tantomeno ci sono gli asciugamani puliti, se li vuoi te li paghi in più..

22 Ago SANDNES – HIRTSHALS (DK) km 370

sole
finalmente oggi sole, partiti verso le 9 verso Kristiansund alla fine della Norvegia, peccato!
Bellissimo il traghetto della Fjordline, da corsa..
Bel sole, siamo arrivati verso le 12.30, il traghetto parte verso le 15.
Siamo qui ad aspettare al porto, Gianni a chiacchera con i motociclisti che ci sono (pochi)
Sulla navona mangiato panino con wurstel (polsa).
La traversata dura circa 2 ore ma questa è una nave veloce, infatti è chiusa, non ha il ponte fuori, sembra di essere in aereo,
arrivati verso le 17.30 in Danimarca, quanto è desolante e squallida, mi da un senso di depressione..
forse perché non ci sono montagne, sembra tutto uguale, è il vento che stravolge tutti gli equilibri.
Dall’hotel siamo andati a piedi in fondo alla strada che porta direttamente al mare, bello, abbiamo goduto di un bellissimo tramonto, meno male c’era un ristorante che ci aveva indicato il signore dell’albergo, che chiudeva alle 8,30. Mangiato benissimo, un cielo così erano quasi 20 giorni che non lo vedevamo.. tutte queste piccole dune piene di erba che ondeggiano al vento è uno spettacolo, poi il rumore del vento, mi ricorda le scogliere, tipo Etretat, bello!
Stasera a letto presto, ci fanno ancora male le gambe da ieri.

23 Ago HIRTSHALS – KIEL (D) km 446

sole
Stamani partiti da Tornby  Hirstshal alle 9, verso Kiel, attraversata tutta la Danimarca in circa 400 km che desolazione, non c’è niente di niente! Non c’è né un monumento ma neanche un bel paesaggio! Finalmente un’autostrada per correre un po’!!!
Arrivati a Kiel verso le 15, un po’ nuvoloso, a giro per il centro che è bellino, pieno di negozi, un centro commerciale enorme però alle 8 chiudono tutti!!
Verso le 7 siamo rientrati nel centro commerciale per mangiare e siamo andati all’Osteria, ristorante italiano, gestito da marito e moglie, lui di Belluno lei spagnola, mangiato bene! Volevamo un gelato ma era già tutto chiuso! Ora di buio scatta alle 18 in punto!!
Dopo cena (se così si può dire) cioè verso le 8.30 siamo andati a fare un giro verso il porto dove c’è il nostro albergo che poi sarebbe la zona a luci rosse!! Però l’albergo dentro è bellino spazioso e pulito con 75€ a camera! Tornati in albergo caffè e dolcetti in camera di ML.

24 Ago KIEL – ROTHENBURG OB DER TAUBER km 660

sole e caldo
siamo al sud… si sente!!
Fatti 660km che non passavano più, però noi siamo affezionati agli autogrill quindi ogni tanto ci fermiamo… insomma anche spesso…
Tappa albergo a Rothenburg ob der Tauber che è un gioiellino, bellissima, cittadina medievale speciale!!!! Ci sono dei negozi che vendono cose x Natale!!! Una favola!!
Comunque siamo arrivati noi con 34° e dopo 2 ore è piovuto!! Ce la siamo portata dietro l’acqua!!!
Cenato in centro,  quindi stinco birra … e vai!!  Siamo in Baviera….

25 Ago ROTHENBURG OB DER TAUBER - CASA

non ho scritto niente perché è l’ultimo giorno di questo giro bellissimo, 880 km per arrivare a casa..
a Trento 38°  da morire!!!

Che dire.. sono finite le ferie..  la Norvegia ormai è un ricordo (bellissimo)  però ci ritorneremo sicuramente, ne è valsa la pena.



Consigli:

Strade: le strade hanno un ottimo asfalto, e anche quando piove non ci sono problemi. In alcuni tunnel, soprattutto più a nord, si può trovare un fondo sconnesso e senza illuminazione. Attenzione agli autovelox, presenti quasi in ogni paese (all’ingresso ed all’uscita del paese). Da rispettare i limiti di velocità, la polizia è presente e la multa costa cara (10 km in più circa 300€). Da fare molta attenzione alle renne, animali strani.. quando sentono una moto che si avvicina attraversano la strada. Se trovate bel tempo e temperature di 12-15° e sole, le renne possono ripararsi dal sole dentro le gallerie. Di solito gli automobilisti o camionisti sfarettano per avvertire. Da tenere presente che più si va al nord e meno distributori ci sono, appena capita l’occasione fare il pieno (il tratto da Rovaniemi ad Alta, di circa 200 km è senza distributori). La benzina costa 2,5€/litro.

Traghetti: i traghetti che collegano le sponde dei fiordi costano poco e ci sono ogni 10 minuti. In alcuni casi la strada finisce proprio all’imbarco del traghetto.

Partire con le gomme nuove, ci sono da fare 10.000 Km.

Abbigliamento: da mettere in conto che di solito piove e le temperature sono basse. In alcuni tratti, anche d’Agosto c’è la neve…. Consigliabile abbigliamento da moto a strati. Ci sono le zanzare (noi non l’abbiamo sentite perché pioveva)

Pagamenti: solitamente non occorre cambiare gli € con la valuta locale in quanto vengono accettate le carte di credito anche per un caffè. Attenzione alle carte MAESTRO che in Norvegia non funzionano (VISA o MASTERCARD è ok). In generale il costo della vita è il doppio che in Italia (per qualunque cosa).

Foto: viste le particolari condizioni di luce, potrebbe servire un polarizzatore (a noi le foto sono venute troppo chiare o troppo scure a caponord).

Cibi: noi da buoni italiani siamo andati a mangiare la pizza, ma costa quanto un bel piatto di pesce, quindi sicuramente da preferire il pesce.

Dormire: il costo degli alberghi è alto (150€ di media a camera), ma anche i campeggi non costano poco (bungalow o hitte) , a meno di andare in tenda.

Luoghi da consigliare: ROVANIEMI (FIN), LOFOTEN (N) (tutte da cima a fondo), tour con gommone per avvistamento balene (85€ a persona) da ANDENES (N), bagno con le orche (110€ a persona) da SVOLVAER (N), POLARSILKENSERET (N), massiccio del ghiacciaio SVARTISEN/JOSTEDAL (N), BERGEN (N), PREIKESTOLEN (4 ore a piedi), STRADA DEI TROLL, STRADA DELLE AQUILE,  STRADA ATLANTICA (8 ponti in sequenza), FIORDI in generale.

In basso sotto la foto a caponord una ricca galleria delle immagini più belle del viaggio......

 
Copyright 2015-16. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu